X
L'acufene, o tinnitus, è un sintomo fastidioso. Ricevere una corretta diagnosi è il primo passo per cercare un rimedio.
2019-04-30

Tag

Come e perché diagnosticare il tinnitus

L'acufene è un sintomo fastidioso. Molte persone non lo sentono di continuo, ma i suoi effetti sono comunque presenti nella quotidianità. Ricevere una corretta diagnosi è il primo passo per cercare un rimedio.

Il nostro cervello è in grado di filtrare i rumori. Questo processo richiede energie, perciò alla fine della giornata potremmo sentirci stanchi. Se avete problemi di acufene ed ignorate costantemente il fischio, poteste sentirvi stanchi, irritati e avere difficoltà a concentrarvi. Ma potreste anche non sapere che tutto ciò è causato dal tinnitus. Una diagnosi può aiutarvi a riconoscere il problema e iniziare a correggerlo.

Soffrite di tinnitus?

Il tinnitus, o acufene, è caratterizzato dalla presenza prolungata di un rumore nelle orecchie. Questo rumore può manifestarsi come fischio, ronzio, frastuono… tono, intensità e frequenza di questo rumore possono variare. Inoltre il suono può non essere sempre presente, diventare più forte o lieve ed interferire con la capacità di sentire correttamente. A volte può risultare difficoltoso distrarsi da questo rumore e concentrarsi su altro.

Come accennato, l’acufene può portare a stanchezza mentale, insonnia, frustrazione. Spesso le persone che soffrono di acufene non riescono a godersi il silenzio poiché non è presente nessun suono che possa aiutare a camuffare l’acufene.

Se sentite regolarmente un suono fastidioso nelle vostre orecchie, o percepite di frequente un fischio, potreste avere problemi di acufene. Il tinnitus, quando raggiunge forte intensità, può causare anche nausea e vertigini e impedire di dormire correttamente, interferendo con la vostra quotidianità.

Indipendentemente dall’intensità dell’acufene vi consigliamo di rivolgervi al vostro medico per determinare le cause del problema.

Perché le mie orecchie fischiano?

L’acufene può avere differenti cause e, di conseguenza, differenti trattamenti. Il tinnitus non è una condizione, ma un sintomo di un problema come perdita di udito,  ATM, o problemi circolatori.

Esistono due tipi di tinnitus: soggettivo e oggettivo. L’acufene oggettivo può essere accertato da un medico: se il medico è in grado di sentire il suono, il tinnitus potrebbe essere causato da un problema dei vasi sanguigni o dell’orecchio medio. Tuttavia, questa forma di acufene è rara.

La maggior parte dei casi di acufene sono di tipo soggettivo, ovvero solo voi siete in grado di sentire il rumore. Ciò può essere causato da ipoacusia o da alcune malattie come ATM.

Ma si tratta di una condizione permanente? In alcuni casi può trattarsi di una condizione cronica, ma esistono differenti trattamenti e opzioni per aiutarvi a condurre una vita normale nonostante l’acufene.

Come diagnosticare il tinnitus

Ma non bisogna fermarsi a questo punto. Una volta scoperto che l’acufene non ha una “cura”, molte persone non ritengono opportuno cercare un rimedio. Una volta ottenuta una diagnosi corretta, potrete iniziare a cercare un trattamento personalizzato per la vostra condizione.

Per ottenere una diagnosi di acufene, è necessario trovare un medico nella vostra zona. Un medico può determinare se l’acufene è soggettivo o oggettivo e aiutarvi a capirne le cause. Se non avete problemi circolatori, ATM, una lesione del condotto uditivo o altre forme di condizione osservabile, il medico potrebbe consigliarvi una visita con un audiologo.
Eseguendo un test audiometrico, l’audiologo può controllare l’udito e vedere se l’acufene è causato da perdita dell’udito, e in questo caso potrete utilizzare diverse opzioni per il trattamento.

Cercare un trattamento per l’acufene

Mentre il trattamento di ATM, problemi circolatori e tappi è tipicamente lo stesso, l’acufene causato dalla perdita dell’udito può essere trattato in diversi modi.

Ad esempio è possibile ricorrere agli apparecchi acustici. Ma esistono anche altre opzioni: i mascheratori di acufene producono suoni che “nascondono” il tinnitus, rendendo più facile concentrarsi e dormire. Molti apparecchi acustici sono dotati di mascheratori per l’acufene. Anche i generatori di rumore bianco possono aiutare: se siete soli a casa potete utilizzarli per aiutarvi a dormire o per rilassarvi.

Indipendentemente dal trattamento, è importante ricevere prima di tutto una diagnosi attraverso un medico competente. È difficile sapere cosa stia causando l’acufene e non potete trattarlo adeguatamente fino a quando non effettuate una visita medica.