X
Molti casi di acufene possono essere ricondotti a determinate cause o condizioni. Quali fattori di rischio portano all'acufene e come possono essere evitati?
2019-02-07

Tag

Acufene: alcuni fattori di rischio

Molti casi di acufene possono essere ricondotti a determinate cause o condizioni. Quali fattori di rischio portano all'acufene e come possono essere evitati?

In molti casi, l’acufene non è solo acufene. È il sintomo o l’effetto collaterale di un altro problema, come la perdita uditiva o alcune malattie più o meno rischiose.

I principali fattori di rischio per l’acufene sono la sindrome di Meniere e l’ipoacusia indotta dal rumore: queste due condizioni hanno effetti sull’orecchio e il tinnitus rientra tra i possibili sintomi. Una volta trattato il problema principale l’acufene dovrebbe attenuarsi.

Sindrome di Meniere

Si tratta di una malattia cronica che colpisce l’orecchio interno. La causa esatta è ancora incerta, ma si ritiene che sia causata dal fluido presente nell’orecchio interno. La gravità di questa condizione potrebbe peggiorare o calare nel tempo, senza mai scomparire veramente. Attacchi di vertigini, mal di testa, congestione dell’orecchio e acufeni sono tutti effetti collaterali della malattia di Meniere.

Questa condizione colpisce in gran parte le persone con età superiore ai 40 anni e di solito riguarda solo un orecchio. La diagnosi può essere fatta attraverso una serie di test dell’udito e dell’equilibrio. Non ci sono farmaci per il trattamento della malattia, ma in caso di chinetosi e nausea possono essere prescritti dei farmaci per ridurre le vertigini.

Molte persone che soffrono della sindrome di Meniere presentano anche una perdita dell’udito in quell’orecchio. In questi casi, l’utilizzo di un apparecchio acustico può aiutare con la perdita dell’udito e l’acufene.

Ipoacusia

Il più grande fattore di rischio per l’acufene è la perdita dell’udito, in particolare la perdita dell’udito causata dal rumore. Non è detto che tutti i casi di acufene risalgono alla perdita dell’udito e allo stesso modo, non tutte le persone con perdita uditiva hanno problemi di acufene.

La perdita dell’udito causata dal rumore è solitamente caratterizzata da un deterioramento delle cellule nella coclea. La coclea è un organo a forma di spirale che aiuta a elaborare le onde sonore. Quando queste cellule sono danneggiate, possono verificarsi perdita dell’udito e acufene. Le persone che hanno lavorato in presenza di macchinari rumorosi, spari o musica ad alto volume hanno più probabilità di avere problemi di udito. Molte persone riferiscono anche di aver sentito l’acufene dopo anni di ascolto di musica ad alto volume, soprattutto tramite cuffie o auricolari.

Consigliamo di monitorare il proprio udito con l’avanzare degli anni effettuando il test dell’udito. Se la perdita uditiva viene diagnosticata precocemente e si ricorre a un trattamento si possono ridurre l’intensità dei sintomi.

In casi come questi, gli apparecchi acustici possono aiutare ad alleviare l’acufene affrontando la perdita dell’udito e ricorrendo ad apposite terapie sonore per l’acufene.

Rimanete aggiornati ed iscrivetevi alla nostra newsletter