X
La genetica influisce sulle malattie e sui disturbi che potremmo sviluppare. Ma può incidere anche sui problemi di udito?
2020-06-22

Tag

Ipoacusia genetica: è possibile ereditare i problemi d'udito?

La genetica influisce sulle malattie e sui disturbi che potremmo sviluppare. Ma può incidere anche sui problemi di udito?

Molti casi di perdita dell’udito congenita sono causati dalla genetica, sebbene alcuni siano causati da difetti alla nascita e malattie. I nostri geni aiutano a determinare le nostre caratteristiche fisiche e anche la possibilità di sviluppare determinate malattie.

Cosa si intende con perdita uditiva ereditaria, quanto è comune e come è possibile evitarne gli effetti?

Ipoacusia ereditaria: quanto è comune?

Da uno a tre bambini su mille sono nati con un qualche tipo di disturbo dell’udito, più della metà dei quali sono causati da una condizione ereditaria. Inoltre, alcuni disturbi dell’udito ereditari diventano evidenti solo in età adulta e, come la perdita dell’udito nei neonati e nei bambini, possono essere aggravati da ulteriori fattori ambientali e stili di vita.

Una eccessiva esposizione al rumore può contribuire allo sviluppo di problemi uditivi già da giovani, alcune persone infatti manifestano sintomi intorno ai trenta e quarant’anni. Muratori, soldati, musicisti e in generale le persone che lavorano in ambienti rumorosi hanno maggiori probabilità di sviluppare problemi uditivi con l’età. Anche vivere in una città affollata e ascoltare musica ad alto volume può portare ad una prolungata esposizione al rumore con conseguente ipoacusia neurosensoriale.

Cause dell’ipoacusia ereditaria

La perdita dell’udito ereditaria si presenta in due forme: sindromica e non sindromica. La maggior parte dei casi non sindromici può essere ricondotta a determinati geni e lignaggi familiari, mentre la perdita dell’udito sindromica è solitamente causata da una combinazione di malattie e altre condizioni genetiche.

Alcune condizioni genetiche come la sindrome di Usher, la sindrome di Pendred e l’otosclerosi sono tra le più comuni nel causare sordità sindromica. I genetisti stanno ancora identificando i geni che svolgono un ruolo nella perdita dell’udito, quindi non ci sono ancora molte informazioni concrete su questo argomento.

La perdita uditiva acquisita è generalmente causata da malattie e fattori non genetici come trauma cranico, esposizione al rumore, infezioni e farmaci ototossici. Nella maggior parte dei casi di perdita dell’udito acquisita correlata all’età, l’esposizione al rumore e altre condizioni come il diabete svolgono un ruolo importante. È vero che la genetica può avere effetti sullo sviluppo dei problemi uditivi, ma i fattori ambientali e l’esposizione al rumore hanno un impatto complessivo maggiore.

Come sapere se si è a rischio di ipoacusia ereditaria?

A meno che non ci si sottoponga ad un test genetico, non c’è modo reale di saperlo con certezza. Se la perdita dell’udito è genetica, può essere difficile determinare esattamente quali geni stiano causando i problemi di udito. Fattori come una eccessiva esposizione al rumore, assunzione di alcuni farmaci o condizioni come il diabete o la malattia di Meniere, svolgono un ruolo maggiore nella perdita dell’udito rispetto alla genetica.

Non è possibile evitare di ereditare la perdita dell’udito, ma si può agire per proteggerlo e prevenire danni da esposizione al rumore. L’ipoacusia neurosensoriale genetica è generalmente accelerata e causata dall’esposizione al rumore e dallo stile di vita.

Ipoacusia legata all’età

Se si agisce in giovane età e si fanno sforzi per proteggere l’udito, si avranno meno probabilità di sviluppare problemi uditivi legati all’età. Se si sviluppa un’ipoacusia neurosensoriale più da anziani, gli effetti saranno meno gravi. Molti anziani hanno forme lievi di perdita dell’udito che sono gestibili.

Potete proteggere l’udito indossando i tappi per le orecchie in situazioni rumorose, come concerti, spettacoli automobilistici e aree di costruzione. Dovreste evitare di ascoltare musica troppo forte e riposare le orecchie dopo giornate particolarmente rumorose. Monitorate attentamente l’udito ed effettuate controlli periodici. In caso di problemi di udito, una diagnosi ed un intervento tempestivo può prevenire ulteriori danni e consentire di ottenere il trattamento necessario.

Rimanete aggiornati ed iscrivetevi alla nostra newsletter