X
Che vogliate suonare uno strumento o ascoltare musica in streaming, è importante disporre di apparecchi acustici che possano aiutarvi in differenti situazioni, dal parlato alla musica.
2020-08-04

Tag

Quali sono i migliori apparecchi acustici per sentire la musica?

Che vogliate suonare uno strumento o ascoltare musica in streaming, è importante disporre di apparecchi acustici che possano aiutarvi in differenti situazioni, dal parlato alla musica. Di seguito, alcune informazioni su come trovare un apparecchio acustico ottimale in base alle vostre esigenze.

La musica è una componente importante nella vita di molte persone, sia che si tratti di lavoro o di semplice svago. Negli anni, le aziende produttrici di apparecchi acustici si sono impegnate per offrire sul mercato modelli in grado di consentire un’esperienza di ascolto ottimale, anche mentre si ascolta la musica.

Non è inusuale che i musicisti sviluppino problemi di udito nel corso degli anni, a causa dell’esposizione al rumore durante i concerti o nelle discoteche/sale da ballo. Rinunciare alla musica, per loro, non rientra tra le opzioni e gli apparecchi acustici dovrebbero essere d’aiuto anche in queste occasioni. Tuttavia, in alcuni casi si riscontrano problemi nel modo in cui gli apparecchi acustici elaborano la musica. In questo blogpost, toccheremo vari problemi riguardanti gli apparecchi acustici e la musica e come gli apparecchi acustici moderni risolveranno tali problemi.

La differenza tra parlato, suono e musica

Non tutti i suoni sono uguali. In effetti, ci sono molte sfumature quando si tratta di ciò che ascoltiamo e di come lo ascoltiamo. Per questo motivo, gli apparecchi acustici richiedono una tecnologia speciale per distinguere tra rumori di fondo, parole e suoni inutili. La musica è a un livello completamente diverso, in generale è molto più udibile del parlato.

L’obiettivo dei produttori è creare apparecchi acustici in grado di ascoltare chiaramente l’intera gamma di suoni; ciò è reso difficile dal fatto che non tutta la musica è uguale. Fattori come il genere, la registrazione e gli altoparlanti possono svolgere un ruolo determinante. Poiché la musica è così varia, è quasi impossibile personalizzare gli apparecchi acustici in base alle preferenze di tutti.

Nonostante ciò, i produttori di apparecchi acustici cercano di migliorare la tecnologia di base e offrire un’esperienza uditiva che sia positiva per tutti, indipendentemente dal genere musicale o dal tipo di riproduzione. Il problema principale è che gli apparecchi acustici devono essere costruiti da zero per gestire la musica, un processo che richiede una tecnologia aggiuntiva rispetto a quella per il parlato e l’ascolto di suoni generici. La fruizione della musica non è l’obiettivo principale degli apparecchi acustici, l’utilizzatore deve infatti essere in grado di sentire con chiarezza le voci e i suoni circostanti. Pertanto, i produttori di apparecchi acustici si concentrano su ciò che normalmente le persone ascoltano di più: voci, suoni e rumore ambientale.

In che modo gli apparecchi acustici possono ostacolare la musica

Per la maggior parte delle persone ipoacusiche che indossano apparecchi acustici, la priorità è capire con chiarezza ciò che viene detto dall’interlocutore. Per questo motivo, la comprensione del parlato è un argomento di interesse per i produttori di apparecchi acustici. Tuttavia, questa attenzione all’elaborazione del parlato può penalizzare altri aspetti, come ad esempio l’elaborazione della musica. Talvolta i portatori di apparecchi acustici riferiscono che la musica non viene sentita con chiarezza e, per i musicisti con problemi di udito, questo tipo di elaborazione non è ottimale per le proprie esigenze e addirittura può avere impatti sulla loro capacità di produrre musica e di suonare.

Una delle cause è la cancellazione del feedback. La maggior parte degli apparecchi acustici di fascia alta è dotata di un software che filtra il rumore non necessario, migliorando la comprensione del parlato e riducendo “l’effetto cocktail party”. Mentre questo software funziona bene per la comprensione dei discorsi e aiuta le persone a comunicare facilmente, può avere conseguenze negative per musicisti e amanti della musica. Alcuni musicisti affermano che la musica sentita con gli apparecchi acustici a volte manca di sfumature, ed è quindi difficile per loro collaborare con  gli altri membri della band.

Per questo motivo, alcune persone preferiscono vecchi modelli di apparecchi acustici, che non filtrano tanto quanto i modelli più recenti. È vero che in questo modo potrebbe migliorare la fruizione della musica, ma nella quotidianità ci potrebbero essere aspetti negativi: la comprensione del parlato è ridotta, così come la cancellazione del feedback ed altri vantaggi offerti dagli attuali modelli. Un’alternativa completa è trovare un apparecchio acustico all’avanguardia che consenta di sentire con chiarezza suoni, parlato e musica.

Sentire la musica con gli apparecchi acustici

Quando si sceglie un apparecchio acustico, è importante considerare le proprie esigenze ed aspettative.

Per chi lavora nel settore della musica o ne è molto appassionato, è importante avere un apparecchio acustico in grado di catturare le varie sfumature e la qualità della musica. In questi casi, parlare con il proprio audioprotesista è il primo passo per trovare un apparecchio acustico che soddisfi le proprie esigenze. Una di queste, è probabilmente la connettività Bluetooth con possibilità di streaming diretto, che elimina la necessità di dispositivi “intermedi” come altoparlanti e cuffie, limitando le distorsioni.

Molti apparecchi acustici all’avanguardia hanno la possibilità di connettersi agli smartphone in modalità wireless, consentendo a chi lo indossa di ascoltare musica in streaming utilizzando i propri apparecchi acustici come cuffie. Questa tecnologia funziona anche con audio proveniente da video e telefonate.

Eliminare la necessità di altoparlanti o cuffie auricolari migliora la qualità del suono in modo esponenziale. L’audio non viene riprodotto, raccolto e riprodotto nuovamente attraverso gli apparecchi acustici, viene semplicemente trasmesso in streaming direttamente agli apparecchi acustici. Ciò consente di ascoltare la musica ovunque ci si trovi, in qualsiasi momento. Molti apparecchi acustici moderni offrono questa tecnologia, inclusi i nuovi apparecchi acustici Signia Xperience. Gli apparecchi acustici Signia offrono anche tre impostazioni per l’apprezzamento della musica: uno per l’ascolto di musica registrata, uno per la musica dal vivo ai concerti e uno specifico per musicisti e cantanti che devono suonare.

Oltre allo streaming diretto, gli ultimi modelli di apparecchi acustici offrono la tecnologia “made for iPhone”, rendendoli perfettamente compatibili con gli smartphone iOS. Ciò significa che è possibile controllarli a distanza utilizzando il telefono e attivare una serie di funzioni senza rimuovere gli apparecchi acustici dalle orecchie. Per le persone che utilizzano telefoni Android, l’accessorio StreamLine Mic consente di sfruttare al massimo le funzionalità Bluetooth degli apparecchi acustici.

Se state cercando un paio di apparecchi acustici che consentano un’esperienza di ascolto ottimale anche per sentire la musica, potrebbe valere la pena investire nella tecnologia più recente. Per maggiori informazioni sui moderni modelli di apparecchi acustici adatti alle vostre esigenze, vi consigliamo di confrontarvi con uno specialista. 

Rimanete aggiornati ed iscrivetevi alla nostra newsletter