X

Solo 1 persona su 3 che ne ha bisogno decide di indossare gli apparecchi acustici: un rischio per la salute



Chi è affetto da sordità non trattata corre un rischio maggiore di dipendere dall’aiuto di altre persone nella vita quotidiana: questi sono i risultati di un nuovo studio sulla perdita dell’udito, presentato all’Unione Europea (UE) il 6 marzo 2018.

Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, più di 466 milioni di persone al mondo presentano una perdita uditiva invalidante. Ma nell’UE solo una persona su tre che avrebbe bisogno degli apparecchi acustici decide effettivamente di indossarli. Il numero di persone con problemi di udito aumenterà, non solo perché viviamo più a lungo rispetto alle generazioni precedenti, ma anche perché molti di noi sono esposti nella quotidianità al rumore. L’ipoacusia non trattata aumenta sia alcuni rischi per la salute legati alla perdita dell’udito sia condizioni mediche correlate come depressione e declino cognitivo.

Una questione di indipendenza

In questo studio Hélène Amieva – Neuropsicologa ed Epidemiologa – afferma che le persone con problemi di udito che ricorrono all’utilizzo di apparecchi acustici hanno le stesse possibilità di mantenere la propria indipendenza rispetto alle persone non ipoacusiche.*

Le persone affette da perdita uditiva possono migliorare la propria salute ed aumentare la qualità della propria vita semplicemente utilizzando gli apparecchi acustici. Diversamente da quanto si possa credere, oggi gli apparecchi acustici non sono ingombranti ma sono discreti, disponibili in differenti modelli che passano praticamente inosservati grazie al design ridotto ed elegante. Nascosti dentro il canale uditivo o indossati dietro all’orecchio, questi dispositivi hi-tech funzionano anche da cuffie wireless e consentono di trasmettere direttamente nelle vostre orecchie telefonate, musica e audio della TV.

Signia: il suono naturale di ciò che vi circonda, come mai prima d’ora

Gli apparecchi acustici Signia Nx con OVP™ sono piccole meraviglie ad alto contenuto tecnologico in grado di riprodurre il processo naturale di ascolto, riscoprendo il suono naturale della vostra voce e di tutti i suoni provenienti dall’ambiente circostante.

La nostra ultima innovazione, Pure Charge&Go, unisce il suono naturale di ciò che vi circonda con la comodità della ricarica senza pile e della trasmissione in streaming attraverso Bluetooth. Dimenticatevi le pile: questi apparecchi acustici vantano un caricatore a induzione, per il massimo della praticità. Dovrete semplicemente posizionare gli apparecchi nel caricatore e la ricarica avrà inizio automaticamente e terminerà appena estrarrete i dispositivi dal caricatore. L’applicazione myControl App consente di regolare le impostazioni attraverso smartphone, mentre con myHearing App potrete essere connessi e ricevere il supporto del vostro Audioprotesista in qualsiasi momento.

Signia vi offre diverse soluzioni per soddisfare ogni vostra esigenza e per aiutarvi a mantenere la vostra indipendenza.

Scoprite tutti i nostri prodotti!

* Studio pubblicato su Journal of Gerontology: Medical Sciences, basato su dati di 3.777 persone di età pari o superiore a 65 anni che sono state seguite per un periodo di 25 anni. Death, Depression, Disability, and Dementia Associated with Self-reported Hearing Problems: A 25-Year Study, di Hélène Amieva, PhD, Camille Ouvrard, PhD, Céline Meillon, MSc, Laetitia Rullier, PhD, e Jean-François Dartigues, MD, PhD, The Journal of Gerontology  Gennaio 2018 (J Gerontol A Biol Sci Med Sci, 2018, Vol. 00, No. 00, 1–7)